.

.

sabato 21 aprile 2018

Segnalazione Made in Italy -->> Abel Montero, Cristina Vanucci, Emma Fox, Olimpia E. Petruzzelli e Veronica Pigozzo



Ciao carissimi amici,

ritorniamo oggi con la nostra rubrica Made in Italy. Gli autori che ospitiamo oggi sono: Abel Montero, Cristina Vanucci, Emma Fox, Olimpia E. Petruzzelli e Veronica Pigozzo.

Vi lascio in compagnia delle loro opere.

Buona lettura e alla prossima amici miei!





Titolo: La fuga degli Alfieri - Saga del Protettorato - Origini
Autore: Abel Montero
Genere: Narrativa Storica
Data di uscita: 30 marzo 2018
Editore: Self Published
Prezzo: € 12,49 cartaceo
Pagine: 330



“In fuga, alla ricerca di protezione, di rivalsa o arsi dalla brama di potere, i protagonisti di "LA FURIA E LE STELLE" stanno per affrontare un nemico molto più potente di quanto possano immaginare. Tra sentimenti forti come legami di sangue, amori che forse non dovrebbero esistere e alleanze precarie, il loro futuro si lega sempre più fitto alle pagine di quel libro straordinario, dalle origini misteriose.
Quattro epoche diverse, un solo nemico. Quattro generazioni lontane, un solo destino.
LA FUGA DEGLI ALFIERI è il secondo volume di una nuova duologia di Abel Montero, creatore della Saga del Protettorato e autore della Trilogia del Ragazzo Bendato. LA FUGA DEGLI ALFIERI è un romanzo che racconta una lotta impossibile, e un amore immenso.”





Chi è Abel Montero?
Abel Montero è frutto del folle amore che ha mescolato sangue siciliano e venezuelano. Scopre fin da piccolissimo che preferisce tenere gli occhi puntati verso le stelle, o sprofondati tra le pagine di un romanzo, piuttosto che metterli a fuoco sul presente che lo circonda. Appassionato di pittura classica, ritrattista a tempo perso, inforna senza sosta dolci che grondano troppa cioccolata.
Tra i fondatori del podcast HUGMENTED, si è occupato di pubblicità, ma ha mollato il lavoro per dedicarsi alla scrittura. Condivide con successo i suoi racconti sulla piattaforma di social reading Wattpad e il suo racconto d'esordio: IL RAGAZZO BENDATO, ha vinto ai Wattys 2016, il più grande concorso letterario online del mondo e il suo seguito: IL GIORNO DELL'ESECUZIONE, ha vinto all'edizione 2017.


Titolo: Chance
Autore: Cristina Vanucci
Genere: Narrativa
Editore: Bookabook
Prezzo: € 5,99 ebook, € 12 cartaceo
Pagine: 126


Marta ha un marito, una laurea in architettura, un mutuo da pagare e.. un lavoro? Magari! Vive in un universo di incarichi in scadenza come lo stracchino, società evanescenti, candidature spontanee inviate a tappeto. Una realtà assurda? Risposta esatta! Quella in cui i figli dei fulgidi anni '80 è costretta a barcamenarsi. Il suo percorso lavorativo non é costellato da rapidi avanzamenti di carriera, ma da licenziamenti a cascata. Anzi a ben pensarci, non è neppure un percorso. È una galleggiante successione di si fa quello che passa al convento.
L'amara constatazione che la sua situazione non sia un caso isolato, ma che tutta una generazione, - figli di papà compresi perché la cuccagna è finita per tutti -, annaspi nelle sabbie mobili della disoccupazione e del precariato in un orizzonte con zero margini di miglioramento, non la consola per niente, eh no, perché mal comune non fa sempre mezzo gaudio.
Chance racconta con uno stile ironico e pungente la ribellione agguerrita e creativa di una trentenne di oggi per esercitare al meglio il proprio talento.

Nota dell'autrice:
Chance è attualmente in campagna di crowdfunding presso la casa editrice BOOKABOOK.
Il libro ha superato una duplice selezione qualitativa da parte degli editor della casa editrice la quale ora ha passato il testimone ai lettori: con il loro sostegno alla campagna sono i lettori infatti a decidere se il libro arriverà o meno in libreria.
La pubblicazione avverrà solo se si riescono a mettere insieme 200 pre-ordini in 100 giorni.

Seguite l'autrice sulla sua pagina FACEBOOK


Titolo: Impulse 
Autore: Emma Fox 
Genere: Erotic/Suspence
Data di uscita: 10 aprile 2018
Editore: Self Published
Prezzo: € 0,99 ebook 


Stavros. Alcune persone mi chiamano “Demone”, ma tutti mi conoscono come Stavros. Sono ciò che tutti temono. Tutti tranne Alexia Parisi. Era pura e intatta prima di incontrarmi. È troppo brava per uno come me, ma questo non mi fermerà dall’averla. L’ho osservata a sua insaputa e il mio interesse si è trasformato in ossessione. L’ho vinta, un affare tra uomini di potere e lei non sa che ora mi appartiene. Nessuno potrà impedirmi di prendere il mio premio perché…Lei è mia. Alexia "Sei mia." Due semplici parole hanno cambiato la mia vita. Una notte. Completa resa. Lo sguardo di Stavros irradia potere e comando. Per una sola notte ho lasciato che mi prendesse e mi dominasse. Gli ho permesso di avermi mentre sussurrava le parole che erano la mia rovina. "mi appartieni"


ESTRATTO
Abbasso lo sguardo sulle sue labbra socchiuse quando è talmente vicino da sentire il suo respiro sulla mia pelle.
«Fammi vedere cosa sai fare, Alexia.»
Si spoglia completamente mantenendo lo sguardo su di me.
La sua perfezione mi spaventa, facendomi sentire inadeguata. Con lo sguardo accarezzo il suo petto scolpito, le spalle imponenti, la bocca carnosa il giusto. Immagino le sue labbra su di me, come un fuoco che brucia ed è in grado di darmi piacere e dolore al tempo stesso.
«Inginocchiati», ordina severo.
Inclino la testa di lato. «Non lo farò.»
Scuote la testa esasperato. «Volevi giocare, no? Allora fai come cazzo ti dico. Inginocchiati.»



Seguite l'autrice sul suo BLOG



Titolo: Il Peso delle Parole
Autore: Olimpia E. Petruzzella
Genere: Narrativa
Data di uscita: Maggio 2018
Editore: DZ edizioni
Collana: Narrativa
Prezzo: 14,90 euro


Un ex violinista che detesta la musica classica, una giovane editor divorziata che si sente sempre inadeguata e non sa cosa vuole dalla vita, un attore gay e viziato che cerca di rovinare il matrimonio del suo migliore amico, famoso sceneggiatore, anch’egli gay e in crisi col marito. A legare queste vicende è Diana, giovane sceneggiatrice che, nonostante la sua esuberanza e i modi franchi e gentili, non riesce a lasciarsi andare del tutto nelle relazioni con gli altri. Il bullismo psicologico che ha subito al liceo le ha, infatti, lasciato addosso un senso di disagio da cui non riesce a liberarsi.

ESTRATTO

È sempre quell’odore. Quando, a soli quattro anni, i suoi genitori, musicisti entrambi, gli hanno chiesto di scegliere uno strumento, ha scelto il violino per via di quell’odore. L’odore di sua madre. Lei suonava il violoncello, ma Sean era troppo piccolo per quello strumento. Il violino doveva servire solo per iniziare, ma poi si era innamorato delle sue armonie, dei suoi suoni acuti, soavi, limpidi. Il violoncello era troppo malinconico per lui, con quel suono «sporco».

Toglie anche l’archetto dalla custodia, lo molla e passa la pece sui crini, in un gesto lento, meccanico, che ha sempre trovato confortante. Lo sistema tra due dita.

«Fai la lumachina, Sean. Così. Il medio e l’anulare insieme. Bravissimo! Ora metti il pollice sotto. Sì, così. E ora le altre due dita, amore. Mettile più distanti, sì, come le antenne della lumaca.»

La lumachina. È così che sua madre gli ha insegnato a mantenere l’archetto. Ora sa che stava seguendo il Suzuki, il metodo giapponese pensato per insegnare ai bambini.
Passa l’archetto sulle corde, leggero. È scordato, ma non troppo. L’ha accordato appena un mese fa. Come tutti i mesi. Ha persino cambiato le corde quattro volte in quegli otto anni. Non vuole che il suo violino muoia. E gli strumenti musicali – tutti gli strumenti musicali – muoiono se trascurati, se lasciati soli, abbandonati a loro stessi.
Lo accorda. Con pazienza, ascoltando le corde, schiacciando i pioli. Ci impiega dieci minuti buoni. Ecco, ora è pronto. È lì, per lui. Che fare? Rimetterlo nella custodia? In fondo, ha compiuto il suo dovere.
Solo cinque minuti, pensa. Che male può farmi?






BIOGRAFIA
Olimpia Petruzzella nasce a Molfetta (BA), il 21/04/90. Violinista, ha iniziato a studiare musica all’età di quattro anni, e si è poi diplomata nel 2012. È inoltre laureata alla magistrale di “Archeologia” presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, con la votazione di 110 con lode. Un mese dopo si è trasferita a Roma (dove attualmente vive), per frequentare il master di Drammaturgia e Sceneggiatura presso l’Accademia di Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Lavora poi come stagista presso il programma di Rai3 “Pane Quotidiano” e presso la casa editrice “nottetempo”. Nel frattempo ha collaborato – e collabora tuttora – con alcune testate giornalistiche e magazine online, come “Quindici giorni”, “Caffè News” e “Hall of Series” e dal 2012 al 2014 ha gestito un blog di critica letteraria, “Biancaneve critica”. Ad aprile del 2013, pubblica il suo primo racconto, Storia di noi due, nella raccolta in formato ebook Senti_menti, edita dalla casa editrice Libro Aperto, dopo aver vinto un concorso da loro indetto. Attualmente collabora con l’agenzia letteraria “SaperScrivere” come ghostwriter e con l’agenzia di comunicazione web “Pantomedia” come social media manager.





Titolo: Di tutti quegli occhi – Star Wounds Series 2
Autore: Veronica Pigozzo
Genere: Romance
Data di uscita: 23 aprile 2018
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Collana: Eiffel 
Prezzo: 3,99€


Emma Craft non ha più sogni nel cassetto, li ha abbandonati tanti anni prima, sostituendoli con una regola ferrea: niente relazioni importanti, niente progetti a lungo termine.
Quando la sua coinquilina si trasferisce a casa del proprio ragazzo, a lei non resta che traslocare dall'amica Madison e dal suo gemello, William Dale. La convivenza sembra procedere alla grande, almeno finché Emma non riceve l'invito di un corteggiatore.
Amore o possessività? Gelosia o invidia?
Per scoprirlo, Will dovrà restare a guardare da lontano, ma un impulso indecifrabile lo metterà di fronte alla prova più ardua della sua vita. Razionale, benevolo, presente, lui ha sempre la soluzione a portata di mano, ma forse questa volta non sarà così semplice...
La città di Gadsden, Alabama, è pronta a ospitare una nuova storia d’amore, romantica e intensa.


Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog si nutre dei vostri commenti, quindi se vi fa piacere lasciateci il vostro pensiero riguardante l'articolo. E se avete gradito quello che avete letto, condivideteci 💓 e clicca su G+